• Articoli recenti

Ristoro danni alla salute: la legittimazione passiva alla luce della L.R. Basilicata 12 del 2008.

Tribunale MateraA norma dell’art. 6 L. 12/2008 Regione Basilicata, restano in capo alla Regione, attraverso la Gestione liquidatoria, i crediti preesistenti alla data di entrata in funzione delle nuove aziende. Il credito derivante da un danno conseguente da un colpevole ritardo diagnostico, pur originato da un fatto causativo pregresso rispetto alla intervenuta soppressione dell’ASL, non può qualificarsi alla stregua di credito preesistente. Difatti un tale credito non poteva dirsi preesistente alla soppressione, in quanto tuttora incerto nell’an e nel quantum. Concorrono in tal senso le ulteriori specificazioni dell’art. 6 che al comma 3 circoscrive ulteriormente i crediti interessati a quelli certi, liquidi, scaduti e quindi esigibili. E laddove si controverta su crediti privi di tali caratteri dovrebbe comunque trattarsi di diritti insorti prima della data di entrata in funzione delle nuove aziende in base a contratti e a operazioni di gestione, limitatamente alle obbligazioni i cui effetti economici sono imputabili alla competenza di tale periodo, secondo l’art. 26 della L.R. 27 marzo 1995, n. 34. In tali casi la legittimazione passiva spetta alle ASM, dovendosi escludere invece la legittimazione passiva della Regione Basilicata e della Gestione liquidatoria dell’Azienda sanitaria locale.”

Tribunale Matera, sentenza n. 1216/2015 del 01.12.2015, dott. Raffaele VIGLIONE

Download (PDF, 1.05MB)

The following two tabs change content below.
Amministratore Foro Materano Ordine Avvocati di Matera

Informazioni su admin

Amministratore Foro Materano Ordine Avvocati di Matera
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi