• Articoli recenti

Insidia stradale: prevedibilità e dovere di cautela

repubblica21[1]

“L’insidia stradale non è un concetto giuridico, ma un mero stato di fatto, che, per la sua oggettiva invisibilità e per la sua conseguente imprevedibilità, integra una situazione di pericolo occulto. Peraltro, la concreta possibilità per l’utente danneggiato
di percepire o prevedere con l’ordinaria diligenza l’anomalia, vale altresì ad escludere la configurabilità dell’insidia e della conseguente responsabilità della P.A. per difetto di manutenzione della strada pubblica (Cass., sez. III  13.7.2011, n. 15375; in senso
conforme, più recentemente, Cass., sez. III 16.5.2013, n. 11956, Cass., sez. VI-III  18.6.2013, n. 15196, pagg. 4 e 5 della motivazione).
Tanto più che non ogni situazione di pericolo stradale integra l’insidia, ma solo quella che concretizza un pericolo occulto, cioè non visibile e non prevedibile, e la prova della non visibilità ed imprevedibilità del pericolo, costituendo elemento essenziale dell’insidia, grava su chi ne sostiene l’esistenza (Cass., sez. VI-III, ord. 26.4.2013, n. 10096)”

Tribunale di Matera Sentenza n. 666/2015 dott.sa MARRONE Laura

Download (PDF, 249KB)

The following two tabs change content below.
Avatar
Amministratore Foro Materano Ordine Avvocati di Matera
Avatar

Informazioni su Redazione

Amministratore Foro Materano Ordine Avvocati di Matera
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi