“C’è pur sempre un Giudice (non solo) a Berlino (ma anche a Roma)”

visite n. 340 Con sentenza n. 3337/2018 in data 8 marzo 2018, pubblicata il 4 giugno 2018, il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale – Sez. Terza – ha accolto l’appello proposto da questo Consiglio dell’Ordine avverso la sentenza del Tar Basilicata n. 739/2017 del 4 ottobre 2017, pubblicata il … Continue reading

Il tenore di vita matrimoniale e l’assegno divorzile

visite n. 522 Il divorzio, recidendo in nuce il vincolo matrimoniale, recide tutti gli obblighi che da esso derivano, sia di natura personale che patrimoniale, fatti salvi quegli obblighi di cui la legge medesima afferma la persistenza oltre il divorzio. Vengono conseguentemente meno gli obblighi di reciproca cooperazione materiale e … Continue reading

Effetti della tardiva registrazione del contratto di locazione: contrasto giurisprudenziale

visite n. 1.302 Un contrasto giurisprudenziale in materia di locazione tra quanto deciso dal Tribunale di Matera e quanto, poi, statuito dalla Suprema Corte di Cassazione in materia di validità del contratto di locazione registrato tardivamente. Ringraziamo il Collega Avv. Ferdinando Izzo che ci ha inviato la sentenza del Tribunale di … Continue reading

La legittimazione passiva, esclusiva, della Gestione Liquidatoria dell’A.U.S.L.

visite n. 1.999 Nel quadro normativo delineato dalla L.R. n. 12/2008, la Regione Basilicata, attraverso la gestione liquidatoria (i.e. i Commissari Liquidatori di ciascuna Azienda Sanitaria USL preesistente, nelle persone dei rispettivi Direttori Generali) è, pertanto, subentrata, oltre che nei crediti e debiti certi, liquidi, scaduti e, quindi esigibili, anche … Continue reading

Diritto di critica e calunnia

visite n. 1.430 “In materia di diritto di critica, va premesso, con Cass. 7715/14, che presupposto imprescindibile per l’applicazione dell’esimente dell’esercizio del diritto di critica è la “verità del fatto storico posto a fondamento della elaborazione critica”. È anche corretto affermare, con Cass. 5695/14, che “sussiste l’esimente del diritto di critica, quando le … Continue reading

Effetti della sentenza “TARICCO” sulla prescrizione dei reati tributari

visite n. 1.226 “l’applicabilità dei principi della Taricco (in estrema sintesi, la sostanziale imprescrittibilità dei reati tributari) sono subordinati a una duplice verifica da parte dell’organo giudiziario: 1) la gravità della violazione tributaria (nella sentenza della Corte italiana, i giudici rilevavano come la condotta esaminata dalla sentenza Taricco aveva comportato una evasione fiscale di … Continue reading

Insidia stradale: prevedibilità e dovere di cautela

visite n. 1.150 “L’insidia stradale non è un concetto giuridico, ma un mero stato di fatto, che, per la sua oggettiva invisibilità e per la sua conseguente imprevedibilità, integra una situazione di pericolo occulto. Peraltro, la concreta possibilità per l’utente danneggiato di percepire o prevedere con l’ordinaria diligenza l’anomalia, vale altresì ad … Continue reading

L’appello secondo l’art. 342 c.p.c.

visite n. 1.046 “La redazione dell’atto di appello secondo le modalità previste dal novellato art. 342 c.p.c. deve consentire al giudice di valutare con immediatezza il tipo di procedimento e di provvedimento da adottare ( ordinanza di inammissibilità, sentenza – eventualmente ex art. 281 sexies c.p.c. -, rinvio ordinario per la precisazione … Continue reading

Sanzione amministrativa: valore processo verbale.

visite n. 1.457 “il processo verbale costituisce un atto pubblico, in quanto forma necessaria dell’esternazione dell’atto di accertamento che il pubblico ufficiale compie sulla base dell’attribuzione normativa di uno specifico potere di documentazione, con effetti costitutivi sostanziali, prima che processuali, perché soltanto attraverso il veicolo necessario di detto atto di accertamento può essere determinato il … Continue reading

Appello avverso sanzioni amministrative: termine e forme dell’impugnazione

visite n. 5.898 “nei giudizi di opposizione ad ordinanza-ingiunzione, introdotti nella vigenza dell’art. 23 della legge 24 novembre 1981, n. 689, come modificato dall’art. 26 del d.lgs. 2 febbraio 2006, n. 40, e quindi prima dell’entrata in vigore del d.lgs. 1 ° settembre 2011, n. 150, l’appello deve essere proposto nella forma … Continue reading